TieffeTeatro Milano
Un salto in cielo
BRECHT SUITE

8 | 18 giugno

TieffeTeatro Milano in collaborazione con Area M

presenta

Un salto in cielo BRECHT SUITE 

PRIMA NAZIONALE

Lucia Vasini
Andrea Mirò
Romina Mondello
Marco Balbi
Paolo Bessegato
Francesca Gemma

drammaturgia e regia Emilio Russo

direzione musicale Ferdinando Faraò

Spettacolo teatrale musicale in linea con il progetto generale di TieffeTeatro dedicato alla contaminazione tra i diversi linguaggi teatrali. Partendo dalla nota definizione di Giorgio Strehler che definiva Brecht come un salto in cielo, lo spettacolo è un viaggio alla scoperta del grande autore tedesco, della sua umanità, della malinconia per le cose del passato, del suo amore per gli esseri della terra e il suo sdegno per la crudeltà, la bassezza del vivere sociale. Lopera di Bertolt Brecht è un immenso, inquietante, fascinoso e provocatorio diario lirico. Il teatro, la poesia, le canzoni, le schegge, i frammenti, le osservazioni lancinanti sul mondo e larte intessono una vera e propria biografia letteraria, culturale e sociale della prima metà del Novecento, il cosiddetto secolo breve.

Brecht Suite vedrà in scena una compagnia di attori e cantanti in via di definizione e i musicisti di Artchipel Orchestra. La drammaturgia e la regia sono affidate a Emilio Russo, la direzione musicale a Ferdinando Faraò.

Sei personaggi emblematici dell’opera brechtiana (Jenny, Arturo Ui, Jim Mahagonny, Puntila, Groucha, Madre Coraggio) si incontrano in un luogo non luogo, fuori dal tempo e raccontano la propria storia, tra i brani teatrali, le canzoni e le poesie. Una sorta di esilio, che richiama quello a cui fu costretto lo stesso Brecht negli Stati Uniti, per sfuggire al terrore nazista, in cui i personaggi rievocano e rimpiangono il passato e tutto quello che hanno lasciato alle spalle, ma lanciano uno sguardo lucido e pieno di speranza sul futuro. Un luogo riempito dai suoni e dai colori di una Big Band, che accompagnerà rivisitando le musiche immortali di Kurt Weil e Paul Dessau. Un tono leggero e tragicomico per un omaggio emozionante al più grande autore del Novecento a sessant’anni dalla morte.