FESTIVAL DELLA FISICA

Prima edizione FESTIVAL DELLA FISICA, ideato e curato da Gabriella Greison, dal 20 al 28 marzo 2018, al Teatro Menotti di Milano.

Al via la Prima edizione del Primo Festival della Fisica, curato da Gabriella Greison (fisica, scrittrice di bestseller come ‘L’incredibile cena dei fisici quantistici’ e ‘Sei donne che hanno cambiato il mondo’ e monologhista a teatro). Non un semplice Festival della Scienza, ma si tratta di una prima edizione nazionale (e mondiale!) dedicata interamente alla fisica. Sul palco si alterneranno fisici e scienziati (non divulgatori!)…proprio per segnare la differenza tra il modo in cui viene diffusa nei giornali, sui media e in tv, questa magnifica disciplina che non ha niente a che fare con l’allarmismo di massa in cui spesso è immersa. La fisica che spiega tutto l’universo e a cui non possiamo rinunciare se ci facciamo le grandi domande sul perché delle cose.

Tre le città protagoniste del Festival: Copenaghen, Bruxelles e l’Italia. Perché il racconto si svolge nel XX Secolo e riguarda i fatti più importanti che hanno portato al mondo di oggi ad essere come lo viviamo noi.

Copenaghen: perché si occuperà di Niels Bohr e della sua scuola, dove sono nati e cresciuti i fisici (molti futuri premi Nobel) che hanno creato la fisica quantistica (Werner Heisenberg, Paul Dirac, Wolfgang Pauli, Lise Meitner e tanti altri). Verrà messo in scena uno spettacolo nuovo chiamato ‘Faust a Copenaghen’ (in prima nazionale), scritto da Gabriella Greison, regia Emilio Russo (le sere di sabato 24 marzo e domenica 25 marzo), sul palco Gabriella Greison e altri attori (Marco Balbi, Alarico Salaroli, Alberto Patrucco e Marcella Formenti). Lo spettacolo racconta anche la locandina del Festival. Ingresso 10 euro. In occasione di queste due serate, Gabriella Greison alla fine della messa in scena, nel foyer presenterà il suo nuovo romanzo ‘Hotel Copenaghen’ (Salani editore, da cui è tratto ‘Faust a Copenaghen’). A precedere lo spettacolo installazioni di intelligenza artificiale e robotica con animatori nel foyer, a cura di The Fab Lab Milano.

Ad inaugurare il Festival viene Salvatore Majonara (presidente di Kilometro Rosso, e pronipote di Ettore), che ci racconterà la storia di Ettore Majorana proprio nei giorni degli 80 anni dalla sua scomparsa. Inizio ore 20.30, la sera del 20 marzo 2018.

 

Nel festival Gabriella Greison riproporrà il suo “1927 MONOLOGO QUANTISTICO”, ambientato a Bruxelles, e che racconta il più grande ritrovo di cervelli della storia (Einstein, Marie Curie, Schrodinger, Dirac, Pauli, Lorentz, Planck, Heisenberg e tutti gli altri) in occasione del V Congresso Solvay. Lo spettacolo sta avendo molto successo nel tour in giro per i teatri di tutta Italia, e a grande richiesta torna al Teatro Menotti con due serate (giovedì 22 e venerdì 23 marzo). Ingresso 10 euro. A precedere lo spettacolo installazioni di intelligenza artificiale e robotica con animatori nel foyer, a cura di The Fab Lab Milano.

 

Ci saranno incontri e dibattiti sui temi della fisica più tosta che verranno affrontati in maniera semplice e facile per tutti, con i massimi esperti. Verrà il Presidente dell’INFN, Fernando Ferroni, a raccontarci ‘i grandi fisici di via Giulia’ la mattina di giovedì 22 marzo, ore 11.30. Verrà Emilio Santoro, il direttore del reattore nucleare dell’ENEA di Casaccia per raccontare ‘i gialli della fisica’ la sera del 21 marzo ore 20.30, e a seguire uno spettacolo di danza a cura della Compagnia Artemis Danza. E tanti altri. Vi aspettiamo!

Per le scuole ingressi ridottissimi: ufficioscuole@tieffeteatro.it

 

Tema del Festival: ‘Copenaghen, Italia e Bruxelles. Viaggio nei luoghi e con i fisici del XX secolo che hanno fatto la storia’

Tutti gli incontri e gli spettacoli sono fatti da fisici o scienziati.

– “ETTORE MAJORANA” / serata inaugurale del Festival, presenta Gabriella Greison. A 80 anni esatti dalla scomparsa di Ettore Majorana, la prima parte della serata è dedicata a lui, con il racconto inedito di Salvatore Majorana, pronipote, e direttore del parco scientifico tecnologico Kilometro Rosso.


– “I GIALLI DELLA FISICA + COMPAGNIA ARTEMIS DANZA” / seconda serata del Festival, con Emilio Santoro, direttore del Reattore Nucleare dell’ENEA di Casaccia, presenta Gabriella Greison. Si tratta di un racconto fatto da un fisico che è anche attore teatrale e scrittore, e porta al Festival tutti i grandi gialli della storia della scienza che tanto hanno appassionato specialisti e non solo. A seguire serata curata dalla Compagnia Artemis Danza con spettacolo di danza a tema (mercoledì 21 marzo ore 20,30). 5 EURO.


– “LAMPI D'(IN)GENIO – dialogo sopra i fisici misteri” / con Marco Andorno e Sebastiano Amadio, regia Aldo Pasquero e Giuseppe Morrone. Uno spettacolo dedicato ai più giovani (scuole medie, fino ai primi anni di liceo), con due professori che ci guidano in un viaggio nella fisica elementare e le prime, importanti domande scientifiche spiegate in maniera semplice (martedì 20 marzo e mercoledì 21 marzo, ore 11). 5 EURO.

– “I GRANDI FISICI ITALIANI DI VIA GIULIA” / con Fernando Ferroni, presidente dell’INFN, istituto nazionale di fisica nucleare, presenta Gabriella Greison. Approfondimento sulla strepitosa storia dei fisici italiani di via Giulia, che hanno fatto la storia. Con proiezione di filmati e interazione con il Presidente del grande istituto di ricerca scientifico italiano a disposizione per le domande e le curiosità finali. Domande libere dal pubblico (giovedì 22 marzo ore 11.30). INGRESSO LIBERO. A seguire nel foyer ROBOTICA E INTELLIGENZA ARTIFICIALE.


– “1927 MONOLOGO QUANTISTICO” / (spettacolo) di e con Gabriella Greison, regia Emilio Russo, produzione Teatro Menotti. La storia di come è nata la fisica quantistica, partendo dal lato umano dei fisici che l’hanno creata, e dalla famosa fotografia scattata nel 1927 a Bruxelles in cui c’è stato il più grande ritrovo di fisici del XX Secolo (giovedì 22 marzo e venerdì 23 marzo, ore 20,30). 10 EURO. A precedere nel foyer ROBOTICA E INTELLIGENZA ARTIFICIALE.


– “FAUST A COPENAGHEN” / (nuovo spettacolo) di e con Gabriella Greison, e con Marco Balbi, Alberto Patrucco, Alarico Salaroli, Marcella Formenti, regia Emilio Russo. La rappresentazione teatrale avvenuta a Copenaghen nella scuola di fisica di Niels Bohr con i fisici del XX Secolo che hanno messo in scena il Faust di Goethe come pretesto per poi parlare di fisica e affrontare i loro dilemmi scientifici e esistenziali (sabato 24 marzo e domenica 25 marzo, ore 20,30). 10 EURO. A precedere nel foyer ROBOTICA E INTELLIGENZA ARTIFICIALE.


– “ENRICO FERMI” / La sfinge: dialogo su Enrico Fermi”, con: Barbara Bonora e Gabriele Argazzi. Bioplay teatrale dialogato che ricostruisce la figura del fisico italiano Enrico Fermi, attraverso i personaggi storici della moglie Laura Capon e di Franco Rasetti, sodale scientifico di Fermi e pilastro dell’avventura della scuola di Via Panisperna (mercoledì 28 marzo ore 11). 5 EURO.


– “LISE MEITNER – microfisica inquieta” / con Gabriele Argazzi.” . Racconto teatrale della fisica Lise Meitner, madre della bomba atomica e grande scienziata ebrea che ha combattuto le battaglie più importanti del XX Secolo (mercoledì 28 marzo ore 17). 5 EURO.

– “THE DELLA TERMODINAMICA 1” / con Mirko Morini e Michele Pinelli. I Tè della Termodinamica “Prìncipi e Princìpi” in ognuno dei quali si prendono a pretesto uno dei principi della termodinamica per raccontare la vita delle persone che principalmente hanno contribuito a sostanziarli e gli effetti che questi principi hanno nella vita di tutti i giorni. Pomeriggio dedicato al Primo Principio (lunedì 26 marzo ore 17). 5 EURO.

– “ROBOTICA E INTELLIGENZA ARTIFICIALE” / allestimento a cura di The Fab Lab Milano, con Massimo Temporelli e un animatore che racconta i robot presenti nel foyer del teatro e permette ai visitatori di usarli, con approfondimenti su intelligenza artificiale e qualche nozione teorica: orari delle installazioni a ridosso degli eventi della mattina e della sera (da giovedì 22 marzo a domenica 25 marzo dalle ore 19; mentre giovedì 22 marzo e sabato 24 marzo anche alle ore 12). INGRESSO LIBERO.

– La signora in bianco – SPAZIO OBERDAN: il Festival per una sera prosegue allo spazio Oberdan, con la proiezione di un film e la mia introduzione: il film è ‘La signora in bianco’ (N. Roeg, 1985, 103’) con Theresa Russell, Tony Curtis. Film ambientato nei primi anni ’50, che ruota intorno al tema della guerra nucleare e in cui uno dei protagonisti è un fisico molto famoso del quale non si dice sia Einstein ma che di fatto lo è (lunedì 26 marzo ore 20,30).

Link al trailer su Youtube:

Link alla pagina Facebook del Festival: https://www.facebook.com/ vivalafisica/

Link alla pagina della cineteca http://www.cinetecamilano.it/evento/w-la-fisica-

PROGRAMMA

 

GIORNO 

ORA

TITOLO

PREZZO

 

20/03/18

MAR

11,00

LAMPI D'(IN)GENIO

5 EURO

20,30

ETTORE MAJORANA

5 EURO

21/03/18

MER

 

 

20,30

I GIALLI DELLA FISICA
+Compagnia Artemis Danza

5 EURO

22/03/18

GIO

11,30

GRANDI FISICI ITALIANI DI VIA GIULIA
Robotica e Intelligenza Artificiale (nel foyer)

INGRESSO LIBERO

20,30

Robotica e Intelligenza Artificiale (nel foyer)
+ 1927 MONOLOGO QUANTISTICO 

10 EURO

23/03/18

VEN

20,30

Robotica e Intelligenza Artificiale (nel foyer)
+ 1927 MONOLOGO QUANTISTICO

10 EURO

Acquista online

24/03/18

SAB

 

INGRESSO LIBERO

20,30

Robotica e Intelligenza Artificiale (nel foyer)
+ FAUST A COPENAGHEN (nuovo spettacolo)

10 EURO

25/03/18

DOM

20,30

Robotica e Intelligenza Artificiale (nel foyer)
+ FAUST A COPENAGHEN (nuovo spettacolo)

10 EURO

 Acquista online

26/03/18

LUN

 

 

INGRESSO LIBERO

17,00

THE DELLA TERMODINAMICA 1

5 EURO

20,30

FILM ALLO SPAZIO OBERDAN

 

 

 

 

 

 

 

 

 

28/03/18

MER

11,00

ENRICO FERMI

5 EURO

17,00

LISE MEITNER – microfisica inquieta” / con Gabriele Argazzi.

5 EURO